Le cause del mal di schiena a volte sono dovute al nostro modo di dormire

Oggi passiamo le nostre giornate in modo frenetico tra lavori più o meno duri e posture sbagliate. Tutto ciò ha causato terribili dolori alla schiena a gran parte della popolazione. Purtroppo spesso siamo costretti dalle circostanze a fare determinati movimenti e ad assumere delle posizioni scorrette che a lungo andare causano danni alla schiena irreparabili.

Per alleviare questi dolori chiaramente si fa uso di antidolorifici, medicinali che col tempo rovinano il nostro stomaco e che di certo non rientrano tra i rimedi naturali che possiamo adoperare per avere sollievo dal dolore. Perché non iniziare dai materassi per mal di schiena? Durante la notte spesso riposiamo in materassi più o meno vecchi, a molle o rigidi. Negli anni si è speso molto in termini di informazione e marketing a sostegno dell’idea che riposare in materassi rigidi fosse la soluzione ai problemi di mal di schiena. Ad oggi invece simili tesi sono state smentite da studi successivi fatti in tutto il mondo che attestano ormai la comprovata sicurezza di materassi più morbidi che accompagnano il peso del nostro corpo durante le ore notturne.

Il peso infatti è distribuito spesso non in modo uniforme ed è più pesante in alcune parti e meno in altre, dunque richiede un’attenzione diversificata che un buon materasso deve assolvere. La zona lombo-sacrale è di solito quella più colpita da fastidi quindi scegliere un materasso adatto è importante per l’andamento della giornata.

Spesso dimentichiamo che trascorriamo un terzo della nostra vita a dormire, di conseguenza dedicare la giusta attenzione alla scelta dei sistemi di riposo è di vitale importanza se vogliamo una vita sana e senza dolori alla schiena. Ovvio è che questi materassi hanno un costo maggiore, ma riflettiamo bene su quanto vale la nostra salute e il nostro star bene nella quotidianità. Da un buon riposo deriva una forza maggiore con la quale affrontare le giornate, una migliore positività da trasmettere a tutto ciò che ci aspetta nelle ore lavorative. Insomma non sottovalutiamo la qualità che offriamo al nostro corpo durante i momenti di tregua dallo stress giornaliero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *